malattie trasmissibili dai cani all'uomo

Come prevenire le malattie trasmissibili dal cane all’uomo?

In questo articolo vorrei fare il punto su come ci si dovrebbe comportare in modo corretto e salutare per prevenire la trasmissione di malattie che il cane potrebbe trasmettere all’uomo.
Parliamo quindi di zoonosi e di come si possono prevenire.

Norme igieniche tra uomo e cane

Da quando è arrivato il Covid-19, le persone paiono impazzite.
A dire il vero, sembrano impazziti anche alcuni veterinari (non tutti per fortuna).

La parola d’ordine è diventata disinfettare, come se si potesse vivere in un mondo sterile o meglio, come se si potesse raggiungere la sterilità con pochi gesti e, soprattutto senza ledere la salute dei nostri animali.

Mix di alcool, acqua ossigenata, clorexidina a fiumi….

La verità (almeno come la penso io e moltissimi altri colleghi con cui mi sono confrontata) è diversa. Come ho già più volte ricordato in altri articoli che trattano dei problemi cutanei, la pelle del cane è un ambiente fortemente contaminato o meglio popolato da miliardi di microrganismi:

  • funghi
  • batteri
  • acari
  • virus

e tutti convivono in quello che è definito il microbioma cutaneo.
Questo popolo riesce a mantenere un suo equilibrio grazie al quale nessun microrganismo riesce a prevalere sull’altro, aiutato anche dal sistema immunitario del soggetto il quale reagisce tenendo a bada la situazione.

Questo avviene anche sulla nostra pelle, che è costantemente a contatto con quella dei nostri cani che vivono con noi, in modo (a volte) quasi simbiotico, sul divano, sul letto, addirittura anche sotto le coperte.

zoonosi convivenza cane e uomo

Rafforzamento del sistema immunitario

La convivenza con uno o più cani è stata dimostrata essere utile per il rinforzo del sistema immunitario, proprio per questo scambio di microbi non patogeni che abituano le nostre difese a comportarsi in modo corretto, senza eccessi e in equilibrio.

La patogenicità, cioè la capacità di ammalare di questi microbi, non è data tanto dalla loro qualità, ma dalla quantità. Come la Malassezia, è sempre presente sulla cute dei cani, ma solo quando cresce in eccesso, riesce a fare danni.

Pulire o disinfettare?

L’igiene è sempre importante e il consiglio di lavarsi le mani dopo aver toccato il nostro cane (o quantomeno spesso durante la giornata) non è dovuto alla possibilità di contagio da parte del virus (ai tempi del Coronavirus) ma di buone abitudini che tutti dovrebbero sempre tenere.

Attenzione però. Siamo noi a doverci lavare le mani spesso e non il cane a dover essere disinfettato. Lui dovrà essere lavato nei tempi e modi corretti, ma non disinfettato.

La disinfezione su una cute sana, infatti, se protratta per lungo tempo, crea un forte squilibrio nella flora batterica cutanea che si indebolisce tremendamente nella sua componente “buona”, lasciando spazio a batteri e microrganismi che, più resistenti, riusciranno a provocare danni perché cresceranno in eccesso.

Inoltre, i disinfettanti hanno anche una forte componente sgrassante, fattore importante per ottenere la giusta detersione di una superficie (in ambito chirurgico ad esempio).
La riduzione del film idrolipidico è funzionale se dobbiamo ottenere un ambiente sterile, ma deleterio se protratto nel tempo.

L’uso incondizionato di disinfettanti provoca a lungo andare dermatiti anche gravi, soprattutto in soggetti con problemi allergici, o con cute già delicata. Attenzione, quindi all’uso della clorexidina come detergente!! Questo componente è un disinfettante di cui non bisogna assolutamente abusare.

norme igieniche cane uomo

Convivenza cane e uomo

Malattie trasmesse dal cane all’uomo (zoonosi)

Le zoonosi sono malattie che possono essere trasmesse dagli animali all’uomo. Queste sono molto numerose e la loro gravità e metodo di trasmissione è estremamente variabile. Questa può avvenire:

  • per contatto diretto tra proprietario e animali
  • per contatto con materiale contaminato dal cane infetto, come il terreno contaminato da feci, urine di cani non sani.

Ecco perché la prevenzione dalle malattie trasmissibili all’uomo si rivela la prima arma contro le zoonosi.

Questa può essere attuata attraverso:

  • piani vaccinali correttamente studiati a seconda del tipo di vita del cane, in particolare per la prevenzione di malattie trasmesse dai topi (e altri animali selvatici) come la Leptospirosi e la Leishmaniosi, che può essere malattia anche per l’uomo;
  • controllo delle parassitosi cutanee (pulci, zecche e pidocchi);
  • controllo delle verminosi intestinali (attraverso controlli regolari delle feci del cane e/o trattamenti di sverminazione ciclici preventivi).

Ma tutto questo può non bastare.

La propria igiene personale, l’accortezza di lavarsi le mani subito dopo aver toccato oggetti che sono stati a contatto con le deiezioni dei cani, non avere comportamenti promiscui (farsi leccare la faccia), dormire sotto le coperte con il cane, sarebbero comportamenti da non tenere, anche con soggetti perfettamente sani e, soprattutto se ci si trova in condizioni di non perfetto stato immunitario.

Questo non significa voler meno bene al proprio cane, ma semplicemente avere un rapporto più sano con esso.

I cani amano dormire sul letto con noi, ma non sotto le coperte, soprattutto se hanno l’antiparassitario addosso, che non deve essere costantemente in contatto con il nostro corpo. Inoltre, noi ci vestiamo e svestiamo, loro non possono farlo.

cane nel letto malattie trasmissibili all'uomo

Dormire con il cane

Quali malattie possono trasmette i cani all’uomo per contatto diretto?

Micosi

Le micosi (dermatofitosi in particolare da Microsporum e Trichophyton) possono essere contagiose per l’uomo, soprattutto se il soggetto è immunodepresso (come nel caso di uno stato di gravidanza). La conseguenza sono dermatiti piuttosto fastidiose per l’uomo (anche se non particolarmente gravi o preoccupanti).

La prevenzione consiste nel mantenere un buono stato di salute del cane che non svilupperà la malattia grazie ad un buon sistema immunitario.
Le micosi, infatti, sono provocate da una sovracrescita di funghi normalmente presenti sugli strati cutanei che, per condizioni particolari, riescono a crescere in eccesso.

Se si frequentano ambienti con molti gatti randagi, bisogna fare maggiore attenzione, considerando che essi sono portatori sani (insieme ai topi) di micosi cutanee.

Quando si ha una diagnosi di micosi, è importante disinfettare anche e soprattutto i finimenti dei cani (collare, guinzaglio, pettorine, cappottini, tappeti, cucce ecc) al fine di limitare la proliferazione di spore anche nell’ambiente.

Scabbia (Rogna sarcoptica)

Provocata da un acaro che scava gallerie nello strato cutaneo dei cani come dell’uomo, è contagiosa per contatto diretto o indiretto (finimenti, tappeti ecc).

Anche in questo caso è importante la prevenzione:

  • mantenendo il cane con un buon sistema immunitario
  • alimentandolo in  modo corretto e
  • facendogli fare la giusta quantità di attività fisica e mentale.

Altre malattie trasmissibili

Esistono molte altre malattie che i nostri cani ci possono trasmettere ed è per questo motivo che è importante effettuare visite regolari e controlli preventivi per la loro insorgenza. Per lo più la trasmissione di questi deriva dalla mancata igiene nel maneggiare le loro deiezioni, oppure da puntura di parassiti che possono infettare cane e uomo.
Tra questi troviamo:

  • alcuni vermi intestinali – l’uomo si infetta toccando terra contaminata dalle feci (i bambini si portano le mani alla bocca e si infettano)
  • parassiti come pulci e zecche – possono pungere anche l’uomo e queste sono portartici di batteri che possono colpire in modo grave le persone come gli animali (come la Malattia di Lyme portata dalle zecche o la piroplasmosi e febbre Q)
  • leishmaniosi – in realtà trasmessa da un flebotomo che può infettare cane e uomo (e quindi non è considerata malattia trasmessa direttamente dal cane all’uomo, modalità di contagio che non esiste).

Se vuoi tenerti sempre aggiornato sulla salute del tuo amico peloso, puoi farlo attraverso la nostra community Dog’s Health, ti aspetto!

About the Author /

silviacamnasiob@gmail.com

Medico Veterinario, si dedica alla divulgazione di buone pratiche cinofile, scrivendo testi medici comprensibili per tutti.