cane labrador retriever

Cane Labrador: carattere, problemi e colori

Il cane Labrador Retriever

Il Labrador Retriever è una delle 6 razze da riporto che fanno parte del gruppo 8 (cani da riporto, da cerca d’acqua) di cui fanno parte anche:

e le meno note

  • Chesapeake Bay Retriever
  • Curly Coated Retriever
  • Nova Scotia Duck Tolling Retriever

Le origini del Labrador Retriever

Gli antenati di questi cani sono giunti sulle coste inglesi nella seconda metà del 19° secolo, per via degli scambi commerciali con i vasti territori canadesi.

Il nome deriva proprio dalle coste di una penisola in Canada che si affaccia sul mar del Labrador, terre che hanno dato i natali anche al cane di Terranova, anzi alcuni raccontano che molto probabilmente i nomi delle due razze vennero invertiti per caso.

Durante il 20° secolo, fu grazie ad una certa aristocrazia britannica che la forma e le caratteristiche vengono fissate.

Il primo Club di amatori fu creato nel 1916, molti nomi contribuirono alla realizzazione della razza, spesso citato quello del Conte di Malmesbury, sopratutto dal punto di vista funzionale.

Allevatori e carattere del Labrador

labrador nero carattere

Cane guida

Gli allevamenti Enci registrati con affisso in Italia sono circa 280. È sempre bene, quindi, affidarsi a persone che allevano rispettando le caratteristiche dei cani, nel rispetto della loro salute, cercando di salvaguardarle il più possibile.

Il Labrador è un grande ausiliario dell’uomo in svariati compiti.
La sua naturale predisposizione all’elemento acqua ne hanno fatto un cane che ama compiacere e partecipare.
La sua grande socialità verso persone, cani ed altri animali gli hanno permesso di diventare molto amato ed apprezzato in tutto il mondo.

Il trend di nascite in Italia lo vede in continua salita, passando da 7225 cani nel 2010 ai quasi 10000 del 2019 (dati iscrizione ENCI/Mipaaf).

cuccioli labrador allevamento Sunny Shade

Cuccioli labrador allevamento Sunny Shade

Caratteristiche morfologiche

La conformazione del Labrador è

  • medio-grande
  • costruzione robusta, compatta
  • testa dall’espressione intelligente e mite.

Caratteristiche del pelo

Tratto distintivo della razza Labrador Retriever, è il suo pelo corto e denso, senza ondulazioni o frange, piuttosto ruvido al tatto dotato di un sottopelo impermeabile.

E’ proprio difficile far bagnare la cute di un Labrador e lo è altrettanto asciugarla.

Quando si lava il cane, infatti, il massaggio delle mani con lo shampoo farà penetrare oltre il sottopelo impermeabile l’acqua che, per questo motivo, farà poi più fatica a essere eliminata completamente.
È consigliabile dunque, fare molta attenzione alla fase di asciugatura del pelo, passando più e più volte l’asciugatore in particolare all’attaccatura del collo e coda.

Il mantello del Labrador può avere tre colorazioni:

  • completamente nero
  • giallo 
  • marrone ( fegato- cioccolato).

Il giallo va dal crema chiaro al rossiccio (colore della volpe).

Altre colorazioni “esotiche” stanno negli ultimi tempi facendo capolino anche in Italia.

È sempre bene tenere in considerazione che non si trattano di rarità o varietà pregiate, anzi.

Oltre a non essere riconosciute, in quanto non viene rilasciato certificato genealogico, quindi non possono essere definiti Labrador, queste colorazioni sono molto spesso legate a patologie genetiche.

La coda è un’altra caratteristica distintiva di questi cani, detta propriamente “di lontra” è molto spessa alla radice, assottigliandosi gradualmente verso la punta.
Di media lunghezza, priva di frange ma completamente ricoperta di un pelo corto spesso e denso che le dà un aspetto “rotondo”.

La funzione in acqua è quella di comportarsi come un vero e proprio timone durante il nuoto.

Carattere del Labrador

carattere labrador pet therapy

Pet Therapy con Labrador

Di buon temperamento, molto agile, dall’eccellente fiuto, risulta un compagno devoto, che sa adattarsi.
Appassionato e disponibile, esprime la sua duttilità con gran desiderio.

Non è mai aggressivo o inopportunamente timido, il Labrador è un cane che si fa amare ed ama relazionarsi.

Queste doti lo vedono protagonista:

  • nelle terapia di interventi assistiti con animali, Pet Therapy,
  • come eccellente cane per la ricerca di persone in superficie
  • ricerca e salvataggio in acqua

dividendo, con il suo cugino Terranova, il podio dei migliori cani da salvataggio in spiaggia.

Problemi e malattie del Labrador

La tendenza a mangiare troppo rende alcuni cani a rischio obesità, è quindi necessario seguire una dieta ed un’alimentazione sana con dosi moderate.

Tra le malattie frequenti della razza Labrador, quelle

  • oculari
  • neurologiche
  • degenerative
  • osteo-articolari

possono debilitare la quotidianità del nostro cane.

Per questo, consigliamo sempre di richiedere esami e test dei genitori del cucciolo che abbiamo intenzione di far entrare nella nostra vita.

In particolare saranno da tenere in attenzione:

  • displasia dell’anca e del gomito
  • patologie cardiache come il collasso da esercizio indotto
  • atrofia progressiva della retina

e altre che l’allevatore potrà certificare con attestati da parte di enti qualificati per il loro accertamento.

Il Club ufficiale tutela la razza in Italia è il RETRIEVER CLUB ITALIANO, questo il sito www.retrieversclub.it

Se vuoi saperne di più e rimanere sempre aggiornato sulle novità di Dog’s Health, unisciti alla nostra community Facebook.

I seminari Dog's Health: Comprendere il carattere del Labrador Retriever

About the Author /

guidecinofile@gmail.com

Perito agrario specializzato in Zootecnia, oggi è Consulente cinofilo, reporter ed organizzatore di eventi. Controllore di Allevamento ENCI da oltre 20 anni, da sempre collabora con tanti allevatori seri di svariate razze in tutta Europa. In passato si è occupato del recupero comportamentale di cani da canile. Apprezzato Speaker e commentatore in manifestazioni tecniche, scrive articoli per diverse testate su carta e web. Interessato a tematiche per il rispetto del Benessere Animale e la Biodiversità. Autore del libro “Il Giro del Mondo in 80 cani”.