Benvenuto su Dog's Health!
BUONO SCONTO di 10€

    toelettatura cane maltese

    La toelettatura del Maltese: attenzione ai nodi e al taglio del pelo

    Toelettatura perché è importante?

    La toelettatura dei cani è importante non solo per ragioni estetiche ma anche come pratica igienica che ha ripercussioni sulla salute dell’animale.
    Ogni razza ha le sue caratteristiche specifiche e quindi prevede regole di cura particolari, che tengano conto della genetica, della fisiologia, delle caratteristiche della cute e del pelo.

    Il cane Maltese è una razza molto diffusa nel nostro Paese.
    Di piccola taglia e dal carattere vivace, è molto apprezzato come animale da compagnia che necessita di attenzioni particolari proprio riguardo le operazioni di toelettatura, del pelo.
    Questo è lucido, liscio e soffice.

    Spray districante cane dogshealth
    Spray districante cane dogshealth

    Si tratta di un pelo a crescita continua, privo di sottopelo, che ricopre il cane come una mantellina e quindi deve essere curato quotidianamente e tagliato con cadenza regolare.

    Perché toelettare con regolarità il Maltese

    toelettatura cane maltese

    Cura del pelo del cane Maltese

    Il Maltese necessita di spazzolature con cadenza quotidiana in particolare dopo la passeggiata per evitare che il pelo si aggrovigli e si possano formare dei nodi.
    Questi, se non districati subito, rischiano di diventare sempre più grandi, accumulando polvere e sporcizia raccolta da terra.

    Come spazzolare il pelo del maltese

    Ecco alcune regole:

    • la spazzola o il pettine vanno sempre rivolti nel senso del pelo,
    • spazzolare il mantello a ciocche,
    • trattenere bene il pelo in modo da non causare strappi dolorosi per il cane
    • fare attenzione soprattutto alle lunghezze e alle punte, dove è più facile che il pelo si attorcigli e raccolga polvere.

    In un primo momento si può eseguire l’operazione spazzolando velocemente per eliminare i nodi superficiali.
    Quindi, passare a scovare eventuali nodi ostinati utilizzando un pettine.

    In questo caso è bene iniziare dall’esterno del nodo, risalendo verso la cute tenendo con le dita i peli alla base.

    Terminare l’operazione con un pettine da passare in profondità.

    Per evitare che i nodi si aggroviglino irrimediabilmente è necessario spazzolare il cane quotidianamente, cosa di cui è meglio tenere conto prima di decidere di scegliere un Maltese.

    Il bagno del Maltese: frequenza e prodotti giusti

    Per prevenire i nodi è importante anche asciugare con cura il pelo del cane dopo il bagno, che deve essere eseguito almeno una volta al mese o più.
    Naturalmente può essere anche più frequente, anche settimanale se opportuno, la frequenza, infatti, dipende dalle abitudini e dallo stile di vita dell’animale.

    Ad esempio se passa molto tempo all’aperto sarà opportuno lavarlo più spesso: l’importante è utilizzare prodotti adeguati e specifici per cani, non riciclando prodotti per l’igiene o la cura degli umani e facendo molta attenzione al fatto che non contengano additivi chimici, parabeni, o che abbiano un pH non adeguato al loro.

    Shampoo districante cane dogshealth
    Shampoo districante cane dogshealth

    Vista la natura del pelo del Maltese, molto fine, sarà necessario utilizzare uno shampoo delicato, ma dotato di buona qualità sgrassante per evitare l’accumulo di sebo che possa appesantire il mantello del cane. Meglio se combinato con un balsamo scioglinodi, per garantire una maggiore morbidezza.

    Affidarsi alle mani di un toelettatore esperto

    taglio del pelo del cane maltese

    Taglio del pelo del cane maltese

    Naturalmente la spazzolatura quotidiana rappresenta soltanto una pratica base per garantire al Maltese una vita sana tra una seduta e l’altra nelle mani di un toelettatore esperto, da cui non è possibile prescindere.

    Il Maltese, infatti, ha un pelo a crescita continua, che ha bisogno di essere tagliato con regolarità.

    Il ciuffo davanti gli occhi, ad esempio, impedisce al cane una corretta visuale.

    È vivamente sconsigliato a persone comuni improvvisarsi toelettatore impugnando forbici o altri strumenti da taglio con cui rischiamo di fare male all’animale.

    Quindi sempre affidarlo a mani sapienti!

    È importante poi ricordare che il Maltese non dovrà mai essere tosato completamente (come nessun cane).

    Alcuni ricorrono soprattutto in estate a questa pratica, pensando di aiutare il cane a combattere il caldo, liberandolo dal pelo, esponendolo invece agli effetti nocivi dei raggi solari, che potrebbero causare e arrossamenti cutanei e aumentare la temperatura corporea del cane che si trova senza protezione.

    Proprio perché ha un pelo a crescita continua, il Maltese non fa la muta, quindi non sarà soggetto a perdita di grandi quantità di pelo.
    Infine, un altro aspetto molto importante è dedicare una cura particolare all’area degli occhi, un punto delicato del cane Maltese, in cui si formano degli arrossamenti dovuti alla lacrimazione.

    Anche in questo caso è necessario prestare particolare attenzione e utilizzare con molta delicatezza dei prodotti specifici per la pulizia delle zone oculari.
    L’arrossamento del pelo può essere causato anche dall’umidità.

    Sarebbe buona regola asciugare il muso del cane ogni volta che beve perché l’acqua e la saliva asciugandosi creano l’ossidazione che genera quella sgradevole colorazione.

    Se vuoi saperne di più e rimanere sempre aggiornato sulle novità di Dog’s Health, unisciti alla nostra community Facebook.

    About the Author / Dog’s Health

    info@dogshealth.it